“le medesime nostre cose tutte intendo le fanno e le subiscono gli abitanti di un pianeta a tre galassie da qui girovago attorno a una stelluccia come il sole. me l’hanno assicurato ci somigliano incredibilmente solo che hanno i capelli blu…non mi intendo di astronavi e non mi intrometto da ignorante ma svariati anni luce sembra rendano impossibile una visita di cortesia. d’altra parte se proprio ci assomigliano in tutto non è il caso di soffrire del mancato appuntamento…e quand’anche li raggiungessimo l’universo è ingannevole come la nostra vita. tra spazio e tempo il contrasto non ha soluzione e sempre ci delude. arriveremmo troppo tardi ai capelli blu già estinti oppure in eccessivo anticipo mentre tentano graffiti nelle grotte.”

– Alberto Valli Fassi von Karuck Soheve. “Alle nostre deboli tracce” copyright 2014

Annunci

3 pensieri su “

  1. Bellissima e acuta riflessione. Chissà, forse i terrestri tronfi della loro arroganza e brama di potere riuscirebbero a rovinare anche un possibile tranquillo dialogo, se non addirittura il lontano pianeta. Forse meglio per loro che non incrocino la nostra autodistruttiva dimensione.
    Felice domenica
    Daniela

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...