quali parole per quell’annunciato distacco?
la trama degli anni promettenti era disfatta si scioglieva nelle vene fino al colmo della tua sofferenza.
il telefono squillava all’esaurimento tutte le coincidenze dei voli cancellate. Innanzitempo o troppo tardi nuotavo al largo di un altro equivoco finché fummo invisibili. le finestre di via Senato superarono comunque la prova stringendo le pupille guardando fisso il sud c’era il Giglio ed in quella direzione sovente ci ammoniva il tempo intollerante persino ci avvertì un giudice impotente e un indovino senza voce.
nel beneficio del dubbio salva dunque il salvabile accendi il grande camino per tutto il freddo del prossimo secolo prepara la camera sull’isola piccola e metti quel vestito a fiori.
ottuagenari improbabili che potremo essere andremo zoppicando sulle spiagge deserte dell’inverno.
Alberto Valli Fassi von Karuck Soheve. “Alle nostre deboli tracce” copyright 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...